Essere guardia d´onore al Sacro Cuore di Gesù e al Cuore Immacolato di Maria

GLORIA, ONORE, RIPARAZIONE

AI SACRATISSIMI CUORI UNITI DI GESÙ E MARIA!

 

 

 Molti conoscono la devozione al Sacro Cuore di Gesù e al Cuore immacolato di Maria. Chi vuole vivere da devoto figlio dei Sacratissimi Cuori uniti di Gesù e Maria, mantiene almeno un´Ora Santa al giorno. Passa almeno un´ora al giorno in adorazione, come riparazione e consolazione dei sacratissimi cuori! Sono molto importanti atti di riparazione al Sacratissimo Cuore di Gesù e al cuore immacolato di Maria! Gesù mostrò a Santa Margherita Maria Alacoque la pratica dell’Ora Santa, che consisteva nel pregare, distesa con il volto contro la terra, dalle undici della sera alla mezzanotte il primo giovedì di ogni mese, e condividere la tristezza mortale che Cristo aveva sopportato nell´orto degli olivi, quando venne abbandonato dagli Apostoli. I figli dei Sacratissimi Cuori uniti fanno l´Ora Santa che Gesù ebbe mostrato a St. Maria Alacoque. 

L' Ora Santa si può fare in qualunque giorno e in qualunque ora ! 

 

La santa Chiesa però per favorire questa pia pratica e metterla alla por­tata di tutti i fedeli, autorizza a fare l' Ora Santa in ora anche più co­moda e cioè fin dal momento in cui è permessa ai sacerdoti la recita del Mattutino del giorno seguente.

Perciò l' Ora Santa si può fare, in tutti i tem­pi, dalle quattro pomeridiane in poi, e nei giorni più brevi dell'anno

anche dalle due pomeridiane (Rescritto di Gregorio XVI, 12 dicembre 1836).

Questo, ben inteso, è stabilito in ordine all'acquisto delle indulgenze, poichè, come pratica, di divozione

l' Ora Santa si può fare in qualunque giorno e in qualunque ora, in chiesa o in casa.

(Dal Manuale per l´Ora Santa. Imprimatur Portusgruarii 17 dicembre 1932 † Aloysius Ep.).

 

Consolando Gesù nell´Orto degli ulivi, consoliamo contemporaneamente Maria la nostra Santa Madre. È un atto di riparazione che è come una goccia di balsamo su questi Divini Cuori oltraggiati. I figli dei sacratissimi cuori desiderano tanto se Cristo e Maria Santissima vedrebbero celebrata una festa in onore ai loro sacratissimi cuori che sono uniti nell´Amore e sofferenza, iniziando con una vigilia passata in adorazione. Consoliamo Gesù e Maria! Facciamo riparazione che porta tanta benedizione al mondo intero, conversioni, salvezza delle anime, e sollievo alle anime del purgatorio. Preghiamo per il trionfo dei sacratissimi cuori! 

 

Adorazione, amore, riparazione ai Cuori uniti di Gesù Cristo e Maria Santissima!

 

Chi desidera fare parte a un´orologio vivente può cercare dei cristiani che vogliono anche fare parte e con loro formare una guardia di onore ai sacratissimi cuori. Cliccando sugli orari arriva alla pagina della distribuzione delle ore della passione.

Invece per arrivare al manuale dell´Ora Santa che Cristo ebbe mostrato a Margherita Maria Alacoque si clicca qui! 

I membri di questa guardia d´onore, ricerchino sempre nel modo concreto il posto e l´orario adatto per loro, in cui esercitano la loro riparazione.

 



UN Invito ALLA riparazioNE!

Consoliamo i Sacratissimi Cuori ! Ripariamo ! Facciamo compagnia a Gesù nel momento di agonia al Getsemani, nella sua grande sofferenza e abbracciamo Maria, la Vergine Santissima che soffre e ha il cuore trafitto di sette spade! Veneriamo questi due Cuori uniti nell´Amore e sofferenza. Preghiamo per il trionfo dell´Amore!

L´ORA SANTA DEI FIGLI DEI SACRATISSIMI CUORI UNITI DI GESÙ E MARIA

CLICCA QUI> L´ORA SANTA

PADRE Santo, con il cuore penetrato dalla più viva riconoscenza, Ti ringrazio in nome di tutti gli

uomini, perché ci hai dato un Redentore così buono e così generoso attraverso il quale, con

infinito vantaggio, abbiamo riacquistato i beni perduti per la colpa originale. Ti offro per la

salvezza di tutti i redenti il Sangue che Egli ha versato. Fa’ che i frutti della redenzione siano

copiosi quanto la Redenzione stessa e che GESÙ sia da tutti i figli di Adamo conosciuto,

benedetto, amato e ringraziato per tutta l’eternità. (PADRE nostro, Ave Maria, Gloria).

 

 

PADRE Santo, Ti offro il prezioso Sangue di GESÙ per impetrare dalla Tua misericordia la

santificazione della Chiesa Cattolica, la conversione di tutti i peccatori, la perseveranza dei

giusti e la liberazione delle anime del Purgatorio. Te lo offro per il maggior bene dei miei

superiori e di tutti i miei cari. Di più, Te lo offro per la santificazione dell’anima mia e per

ottenere… (Chiedere le grazie che si desiderano). (PADRE nostro, Ave Maria, Gloria).

 

 

PADRE Santo, che hai amato il mondo fino a dargli il Tuo unigenito FIGLIO e a sacrificarlo fra

tante pene, ora fa’ che il mondo ami tanto GESÙ, gli sia riconoscente, Lo benedica ed esalti e

che tante siano le anime a Lui perfettamente unite e costantemente fedeli. Ottieni, PADRE, che

fra queste vi sia anche la mia misera anima.

 

 

PADRE Santo, Ti offro i gemiti, le preghiere, le angosce di GESÙ nel Getsemani, affinché Ti degni

di ridestare vivissima nel cuore di tutti i cristiani la devozione ai mirabili misteri della

Redenzione; e con essa quel vero e generoso spirito di sacrificio che rende le anime somiglianti

a GESÙ. (PADRE nostro, Ave Maria, Gloria)

 


 Oh mistero del Getsemani! Conce­dimi, o Gesù, di comprenderlo più intimamente,

e di parteciparvi, di vi­verlo, con più sincero amore! - Amen.

http://www.anacoreti.it/ii-figli-dei-sacratissimi-cuori/manuale-e-catechismo-dell-ora-santa/

Il Culto del Sacro Cuore! 

Una volta il Signore, mostrandole il Cuore a Santa Margherita Maria Alacoque e lamentandosi delle ingratitudini degli uomini,

le chiese che in riparazione si frequentasse la Santa Comunione,

specialmente nel Primo Venerdì d'ogni mese!


Disse: "A tutti quelli che, per nove mesi consecutivi, si comunicheranno al primo venerdì d'ogni mese, io prometto la grazia della perseveranza finale:

essi non morranno in mia disgrazia, ma riceveranno i Santi Sacramenti (se necessari) ed il mio Cuore sarà loro sicuro asilo in quel momento estremo.



 



Il Sacro Cuore è il Centro dell'Amore

Ispirata da Cristo, Margherita Maria stabilisce la pratica dell’Ora Santa; e ricevere l’indomani la Santa Comunione.

>Qui trovate il manuale per l´Ora Santa!

 

Cristo gli confidò il desiderio di vedere celebrata una festa in onore del suo Cuore il venerdì che segue l’ottava della festa del Corpo di Cristo; la avrebbe chiamata “discepola prediletta del Sacro Cuore” ed erede di tutti i suoi tesori.


Spirito di amore e di riparazione!

 

Contempliamo l'ineffabile amore del Cuore divino verso di noi!

È tempo di riparazione per le freddezze, le ingratitudini, il disprezzo con cui gli uomini ripagano tanto amore.

Ringraziamo Cristo, il nostro Redentore, nostro Salvatore per la Sua grande misericordia con noi peccatori!

Tra le promesse che Gesù fece a Santa Margherita Maria, vi è quella con la quale Egli assicurava la penitenza finale (cioè la salvezza dell’anima) a chi per nove mesi consecutivi, nel Primo Venerdì, si fosse unito a Lui nella Santa Comunione.

Moltissime anime abbracciano questa pratica della Santa Comunione nel Primo Venerdì del mese! 

 

Gesù invitò questa dolce sua sposa Margherita Maria a porre il suo capo sul Suo petto, imitando ciò che fece l'apostolo Giovanni nell'ultima cena e le disse: «Il mio cuore è così appassionato d'amore per gli uomini... che non potendo più racchiudere in sé le fiamme della sua ardente carità, bisogna che le spanda... Io ho scelto te, abisso di indegnità e di ignoranza, per adempiere a questo grande disegno, affinché tutto sia fatto per me».

 

In un'altra apparizione Santa Margherita Maria vide, immerso in un mare di luce, il Sacro Cuore di Gesù sormontato da una croce e circondato da una corona di spine simboleggianti le ferite inferte dai nostri peccati.

 

In una nuova apparizione, Gesù chiese a Santa Margherita che si adoperasse perché fosse dedicata una festività al culto del Sacro Cuore. In questa apparizione le fece anche il nome del sacerdote che l'avrebbe aiutata in questo arduo compito, ovvero padre Claudio del la Colombière, superiore dei gesuiti di Paray.

Gesù comunicò a Santa Margherita anche alcune richieste che riguardavano il Re di Francia, a quel tempo Luigi XIV il "Re Sole", ed in particolare:

- inserire il Sacro Cuore di Gesù negli stemmi reali;

- costruire un tempio in onore del Sacro Cuore di Gesù dove avrebbe ricevuto l'omaggio della corte;

- fare una consacrazione della Francia al Sacro Cuore;

- impegnarsi presso la S.Sede per ottenere la festività del Sacro Cuore.

 

Sul versante ecclesiastico ci vollero quasi due secoli perché la festa del Sacro Cuore fosse estesa a tutta la Chiesa, cosa che avvenne ad opera di Pio IX il 23 agosto 1856.

 

 

LA GRANDE DIFFUSIONE DELLA DEVOZIONE

AL  SACRO CUORE DI GESU'

 

Ci fu una grande diffusione della devozione al Sacro Cuore di Gesù. Nostro Signore Gesù Cristo fornisce la sua Chiesa tanti doni carismatici e gerarchici per operare la sua volontà. Santa Margherita Maria è chiamata a diffondere la devozione del Sacro Cuore di Gesù. Il Santo Giovanni Eudes invece si rende apostolo non solo del Sacro Cuore di Gesù ma anche della devozione al Cuore della Madre di Dio, Maria Santissima, anticipando la grande richiesta di Gesù a Suor Lucia di Fatima di stabilire nel mondo intero la devozione al Cuore Immacolato.

 

 

LE RIVELAZIONI DI ST. MARGHERITA MARIA

NEL MAGISTERO ECCLESIASTICO

Alcuni documenti del Magistero fanno esplicito riferimento all'opera ed alle Rivelazioni di S.Margherita Maria Alacoque. Alcuni passaggi:

 

Leone XIII - Enciclica

ANNUM SACRUM

25 maggio 1899

(Enciclica della Consacrazione dell'umanità ad sacro Cuore di Gesù)

 

La cosa, in verità, non è nuova. Venticinque anni fa infatti, all’approssimarsi del II centenario diretto a commemorare la missione che la beata Margherita Maria Alacoque aveva ricevuto dall’alto, di propagare il culto del divin Cuore, da ogni parte, non solo da privati, ma anche da vescovi, pervennero numerose lettere a Pio IX, con le quali si chiedeva che si degnasse di consacrare il genere umano all’augustissimo Cuore di Gesù.

 

 

Pio XI - Enciclica

MISERENTISSIMUS REDEMPTOR

 

3. - C'è nel popolo cristiano chi ignora o non si cura di quel che l'amatissimo Gesù ha lamentato nelle sue apparizioni a Margherita Maria Alacoque e quel che ha indicato di aspettare e volere dagli uomini, in vista del loro stesso vantaggio.

 

9. E fu lo stesso Salvatore, il quale, mosso dal suo immenso amore per noi più che dal diritto che ne aveva, manifestò alla innocentissima discepola del suo Cuore, Margherita Maria quanto bramasse che tale ossequio di devozione gli venisse tributato dagli uomini. E lei per prima, insieme al suo padre spirituale Claudio de la Colombière, fece questa Consacrazione. Col tempo l'esempio fu seguito da singole persone, da famiglie private e associazioni, e poi anche da autorità civili, città e nazioni.

 

21. Infatti, nel manifestarsi a Margherita Maria, Gesù, mentre proclamava l'immensità del suo amore, al tempo stesso, in atteggiamento di addolorato, si lamentò dei molti e gravi oltraggi che gli venivano recati dagli uomini ingrati, e pronunziò queste parole che dovrebbero rimanere sempre scolpite nelle anime pie e mai dimenticate: "Ecco quel Cuore che ha tanto amato gli uomini e li ha ricolmati di ogni genere di benefici, e che in cambio del suo amore infinito non solo non ha avuto alcuna gratitudine, ma, al contrario, dimenticanza, indifferenza, oltraggi, e questi recati, a volte, anche da coloro che sono tenuti per dovere, a rispondere con uno speciale amore".

 

29. [...] Lo stesso Redentore nostro, infatti, ha promesso a Margherita Maria che "avrebbe colmato con l'abbondanza delle sue grazie celesti tutti coloro che avessero reso questo onore al suo Cuore". [...]

 

 

 

San Giovanni Eudes

San Giovanni Eudes, incrementò moltissimo la devozione verso i sacri Cuori di Gesù e di Maria!

 

19 agosto - Memoria Facoltativa

Ri, Francia, 14 novembre 1601 - Caen, Francia, 19 agosto 1680

 

Nato in Normandia nel 1601, muore nel 1680. Divenuto un attivista e un devoto di Maria è ordinato sacerdote nel Collegio dei gesuiti di Caen. Da qui parte per assistere gli appestati nella regione di Argentan. In seguito si consacra alle missioni parrocchiali. Resosi conto di quanto sia importante la figura del sacerdote, riesce a far costruire un seminario, dando vita alla «Congregazione di Gesù e di Maria ».

 

San Giovanni Eudes è il primo e più ardente apostolo del culto liturgico ai Sacri Cuori di Gesú e di Maria.

 

Nel 1641 fonda due Congregazioni religiose, una maschile e una femminile, dedicate ai Sacri Cuori. Per lui, quindi, il culto del Sacro Cuore di Gesú è il culto della persona, in quanto esso è l'origine e la fonte della dignità e della santità della persona. Fonda poi rifugi per togliere le ragazze dalla strada e una Congregazione di Religiose per assisterle, l'ordine di «Nostra Signora della Carità del Rifugio». Scrive numerose opere, fra cui la più conosciuta e la più considerevole è «Il cuore ammirabile della Madre di Dio». 

 

San Giovanni Eudes e Santa Margherita Maria Alacoque, orate pro nobis et pro sacerdotibus!

 

La preghiera per i devoti ai

Sacri Cuori di Gesù e Maria !

 

 

O Cuori d´Amore!

                     

 

Se possibile la prima parte la si prega in ginocchio, quando si fa il Nome di Gesù si china il capo - la seconda parte,

quella più lunga, prostrati a terra, come atto di venerazione dei Sacri Cuori, specialmente di Adorazione della Santissima Trinità.                                

 

Gesù, Maria, io Vi amo!

Abbiate misericordia di noi,

salvate tutte le anime. Amen.

( Possibile anche da recitare come Rosario x 10 volte,

 seguirebbe un Gloria e poi )

 

O! Cuori d´Amore!

O! Cuori uniti per sempre nell´Amore!

Datemi la grazia di amarvi sempre e aiutatemi a farvi amare.

Raccogliete in Voi il mio povero cuore ferito e

rendetemelo solo quando

sarà divenuto un fuoco ardente del Vostro Amore.

So che non sono degno di venire presso di Voi,

So che non sono degno di venire presso di Voi,

ma accoglietemi in Voi e purificatemi con le

fiamme del Vostro Amore.

Accoglietemi in Voi e disponete di me come più Vi piace,

poiché vi appartengo interamente. Amen.

O Puro Amore! O Amore Santo!

Trafiggimi con le Tue frecce, e fai scorrere il mio sangue

nelle piaghe del Cuore Immacolato!

O Cuore Immacolato,

uniscici al Sacro Cuore per donare vita, consolazione,

gloria e Amore. Amen.

O Gesù! O Maria!

Voi siete i Cuori d’Amore.

Vi amo. Consumatemi,

sono la vostra vittima d’Amore. Amen.

O Cuori d’Amore! Consumatemi,

sono la Vostra vittima d’Amore. Amen.

      

  (Imprimatur: Diocesi di Roma, 3 Maggio 2002) 

 

 


Sacratissimi Cuori uniti di Gesù e Maria, vivete e regnate in me

e in tutti i cuori, nel tempo e nell'eternità! Amen.