N o v i t à  n e l  s i t o

▶︎ VIDEO:  Introduzione alle ore e alla meditazione della passione di Gesù Cristo nostro Signore! 

Clicca QUI 

 


ABITANTI DEL DESERTO

ANACORETI ED EREMITI DEI NOSTRI GIORNI!

 

 Discepolo:

Come può l'uomo uscire completamente dal mondo?

Maestro:

Per mezzo del desiderio suscitato dalla memoria dei beni futuri, quelli che la divina Scrittura semina nel suo cuore con la dolcezza dei suoi versetti colmi di speranza. Infatti, il pensiero non può disprezzare il suo amore di prima, finché un desiderio più eccellente non si contrappone a quelle cose che sono ritenute gloriose e piacevoli, dalle quali l'uomo è posseduto.

 

Chi siamo

Siamo dei Eremiti - Anacoreti collegati ad una Abbazia Benedettina tradizionale del Sud America ma viviamo in Europa. Con il permesso dell´abate e di un caro vescovo, dopo aver vissuto in comunità, viviamo una vita solitaria da anacoreta, cioè una vita di preghiera e penitenza nel deserto, sotto la regola di San Benedetto. Il ritiro spirituale annuale lo facciamo in comunità, ma il resto dell´anno viviamo in solitudine, ognuno per conto suo nel suo deserto, una vita da anacoreta semi recluso. Mentre in monastero i religiosi pregano tutti i 150 Salmi in una settimana, noi li preghiamo al giorno, imitando così i primi padri del deserto che pregavano ogni giorno il Salterio intero. Sappiamo che a Dio e a San Benedetto è molto gradito.

 

 

Regola Benedetto  22-24  Capitolo  XVIII - L'ordine dei Salmi nelle ore del giorno

Ci teniamo però ad avvertire che, se qualcuno non trovasse conveniente tale distribuzione dei Salmi,

li disponga pure come meglio crede, purché badi bene di fare in modo che in tutta la settimana si reciti l'intero salterio di centocinquanta salmi e con l'Ufficio vigiliare della domenica si ricominci sempre da capo.

Infatti i monaci, che in una settimana salmeggiano meno dell'intero Salterio con i cantici consueti, danno prova di grande indolenza e fiacchezza nel servizio a cui sono consacrati, dato che dei nostri padri si legge che in un sol giorno adempivano con slancio e fervore quanto è augurabile che noi tiepidi riusciamo a eseguire in una settimana.

 

Nei Salmi non solo si parla di Cristo, ma è Cristo che li prega attraverso noi. Nostro Signore Gesù Cristo applicò a se stesso i Salmi quando disse ai suoi discepoli: "Bisogna che si compiano tutte le cose scritte su di me nella Legge di Mosè, nei Profeti e nei Salmi" Luca 24,44. 

 

Leggiamo il Salterio alla luce di tutto il mistero di Cristo. La preghiera attraversa tutta la vita di nostro Signore Gesù e  Gesù pregava i Salmi. Adesso li prega attraverso la sua Chiesa che prega i Salmi, attraverso noi.

Se in alcuni periodi storici, emerse una tendenza a preferire altre preghiere, è stato grande merito dei monaci tenere alta nella Chiesa la fiaccola del Salterio. Uno di loro, San Romualdo fondatore di Camaldoli, come afferma il suo biografo Bruno di Querfurt - diceva che i Salmi sono l’unica strada per fare esperienza di una preghiera veramente profonda:

“Una via in psalmis” (Passio Sanctorum Benedicti et Johannes ac sociorum eorundem: MPH VI, 1893,427).  

I Salmi sono la preghiera del Sacro Cuore di Gesù!

La nostra vita è dedicata alla recita dei Salmi, all´adorazione del Santissimo Sacramento che abbiamo nel tabernacolo della nostra cappellina e all´amore verso la tradizione della Chiesa. Insieme ci mettiamo alla scuola della Tradizione, soprattutto siamo in ascolto dei Padri della Chiesa e della Sacra Scrittura.

L´ascolto profondo della parola di Dio è molto importante. Nostro Signore Gesù Cristo ha collegato  l'ascolto della Parola con l'agire su di essa. Noi seguiamo quello che Cristo ci chiede, sotto l´obbedienza al direttore spirituale e l´Abate.

L´obbedienza alle indicazioni della Regola è guida e sostegno per il cammino, per la vita quotidiana in tutti i suoi risvolti. 

La nostra giornata inizia nel cuore della notte (tra le 2 e le 3 di notte) per la recita del Mattutino o Vigilie. Seguono i momenti di meditazione e di preghiera dell´ufficio divino in latino (le Lodi, la Prima e Terza). 

I momenti del lavoro mattutino e pomeridiano sono regolati secondo la stagione naturale (con delle differenze fra l'orario invernale e quello estivo) e le attività specifiche ad essa legate. Sia il lavoro manuale o intellettuale, è partecipazione all’attività creatrice di Dio (Regola San Benedetto). Non abbiamo in Europa un monastero con foresteria per ricevere ospiti, viviamo da soli, ritirati e nascosti agli occhi del mondo, per mantenere di più il silenzio e il raccoglimento. Nell´ eremo che è il deserto, sono molto importanti la vigilanza e la prudenza e la sottomissione ad un direttore spirituale e alla santa regola. Siamo in contatto con altri eremiti ed anacoreti attraverso telefono, lettere o e-mail. 

 

Esistono molte anime che aspirano una vita lontana dal mondo, in solitudine e preghiera costante. Con questo sito desideriamo incoraggiare tutti a decidersi per Cristo e il Suo Regno, a consacrare la propria vita a Dio e dedicarsi con fervore alla preghiera dei Salmi e all´adorazione. Per donarsi a Dio non è necessario entrare in un convento o diventare sacerdote. Dio desidera adoratori, ama tanto le anime che lo cercano, che cercano il Suo volto e lo servono e adorano in spirito e verità.

 

«Viene l’ora, ed è questa», afferma Gesù,

«nella quale i veri adoratori adoreranno il Padre in spirito e verità,

perché così il Padre vuole che siano quelli che lo adorano. Dio è spirito e quelli che lo adorano

devono adorare in spirito e verità» (Giovanni 4,24)

 

 

Desideri vivere una vita di preghiera consacrata a Dio e in solitudine? Desideri pregare di più?

Desideri vivere come i primi monaci? Desideri anche tu come Maria Maddalena essere seduto ai piedi del Signore e ascoltare quello che dice e così aver scelto la parte migliore che non ti sarà tolta? 

 «Marta, Marta, tu ti affanni e sei agitata per molte cose.

Ma una sola cosa è necessaria: Maria ha scelto la parte migliore, che non le sarà tolta» (Luca 10,38-42)

Quando inizi con la ferma intenzione di realizzare i piani di Dio per la tua vita, allora Dio vede la tua buona volontà e ti guida!

Se invece hai lasciato il giusto cammino e desideri fare penitenza e dedicarti alla preghiera, ritirato nel deserto, Dio è sempre pronto ad accoglierti nelle sue braccia e accetta la tua donazione totale. Quello che bisogna fare, è di chiedergli quello che puoi fare per Lui e le anime e aprirti per ricevere le grazie di Dio.

Se desideri inviarci un messaggio e hai delle domande, scrivici (clicca qui). Eremiti e anime che amano la vita monastica e la vita eremitica si sono unite a noi. Scrivici se desideri vivere la nostra regola e unirti spiritualmente alla nostra preghiera e sapere di non essere solo ma di avere sorelle e fratelli in Cristo che pregano e soffrono e adorano Dio con te. Desideriamo tanto che anche tu ti dedichi alla preghiera dei Salmi. Se desideri condividere la tua esperienza, il tuo desiderio di vivere da eremita o anacoreta, o se già vivi da solitario per Cristo e desideri uno scambio, scrivici. Noi crediamo che sia importante che gli eremiti e gli anacoreti si mettono in contatto e si scambiano. Se desideri inviarci una tua intenzione di preghiera clicca qui.

Ti benedica il Signore e ti protegga. Il Signore faccia brillare il suo volto su di te  e ti sia propizio.

Il Signore rivolga su di te il suo volto e ti conceda pace. (Numeri 6: 22-27)

Sorella Benedicta

 

 

Vi invitiamo a VISITARE IL NOSTRO SITO E SCOPRIRE IL VALORE della vita SOLITARIA PER IL REGNO DI dIO. dedicare la propria vita alla lode di dio, alla preghiera dei salmi e all´adorazione del santissimo sacramento dell´altare!

Fai una visita a Gesù Eucarestia

In questa cappellina in America, Gesù è esposto giorno e notte, e viene filmato per ricevere una visita e preghiera. Sia lodato Gesù Cristo.


JHSPer adorare Dio indiretto▶︎clicca qui
ANACORETA d´adorazione

† J H S
Tantum ergo Sacramentum
veneremur cernui:
et antiquum documentum
novo cedat ritui:
praestet fides supplementum
sensuum defectui.
Genitori, Genitoque
laus et jubilatio,
salus, honor, virtus quoque
sit et benedictio:
procedenti ab utroque
compar sit laudatio.
Amen.

 

 

 

Cuore di Gesù che bruci d'amore per noi Infiamma il nostro cuore d'amore per te !